#thesleepyhamlet

sabato 10 marzo 2018

LA TUA LIBRERIA: CARLO

"Il mare non sa niente del passato. Sta lì, non ci chiederà mai di spiegargli nulla. Le stelle, la luna, stanno lì, e continuano a illuminarci, brillano per noi. Che cosa vuoi che importi, a loro, quello che è successo? Ci fanno compagnia e ne sono felici."

- Ildefonso Falcones, La cattedrale del mare (2006)





STORICA

Profondamente legato al territorio reggiano, l'ospite di oggi è stato per anni proprietario di uno storico negozio di abbigliamento nel centro della cittadina. Uomo di cultura, dai gusti sopraffini (soprattutto nel cibo) e dalle tante conoscenze, che negli anni hanno saputo apprezzare la sua personalità conviviale. 
La libreria di Carlo è un piacere per la vista; mi viene da pensare che starebbe bene riempita di qualsiasi oggetto raccolto per passione. Passione che Carlo ha per i libri, per la storia, per l'arte in generale. 

Le sue scelte:

1. LA CRUNA DELL'AGO
Ken Follet (1978)

Autore che non necessita di troppe presentazioni. Mix esplosivo di spionaggio, thriller, suspense, finzione storico-letteraria. Lo sfondo è reale, ed è quello dei conflitti europei all'alba degli anni '40. Ricordiamo Donald Sutherland nei panni della spia, nella trasposizione cinematografica del 1981.

2. MAGICHE TERRE DEL WEST
Vardis Fisher (1963)

Titolo evocativo, come le storie raccontate. Lo scrittore era originario dell'Idaho così come i suoi contemporanei Ernest Hemingway ed Ezra Pound. Professore in alcune università americane, i suoi racconti hanno i toni folkloristici di quelli di Faulkner e Steinbeck, dai quali è spesso stato eclissato nella letteratura classica anglo-americana. Jeremiah Johnson è un film western di Sidney Pollack che vede protagonista Robert Redford, tratto da Mountain Man, uno dei racconti più famosi di Fisher. Ispirato ad una storia vera.

3. LA CATTEDRALE DEL MARE
Ildefonso Falcones (2006)

Ambientato a Barcellona nel 1300. Il periodo, la terra e lo spirito del protagonista, il giovane Arnau, bastano a renderlo un romanzo affascinante. Il 2017 ha visto la creazione da parte della piattaforma Netflix della serie TV basata sul libro.

Di Carlo ho volutamente ricercato le connessioni con il cinema, di cui è grande amatore; l'ultimo libro che ha scelto mi fa tornare alla mente una mini-serie televisiva di qualche anno fa ispirata alla saga "I pilastri della Terra" di Ken Follet. Serie TV meravigliosa. Il caso vuole che tra gli attori vi fosse proprio Donald Sutherland; presente anche il futuro premio Oscar Eddie Redmayne. Grazie Carlo, è sempre un piacere esplorare i diversi percorsi che, silenziosamente, intrecciano le arti.







3 commenti:

  1. Un mio omonimo appassionato anche di cinema!
    However, eccomi qua carissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ooops! Non avevo considerato la coincidenza. Per fortuna che sei arrivato! Ciaooo

      Elimina
    2. Poi, Carlo, a quando la tua libreria? 📚

      Elimina