#thesleepyhamlet

giovedì 6 dicembre 2018

IN VIAGGIO CON...PETRA

"La terra, quella è una nave troppo grande per me. È un viaggio troppo lungo. È una donna troppo bella. È un profumo troppo forte. È una musica che non so suonare. Perdonatemi. Ma io non scenderò."

- A. Baricco, Novecento (1994)




Petra è la prima ospite della nostra rubrica e ha svolto il compito in maniera impeccabile (è donna, appunto).Sceglie di portare con sé un viaggiatore per eccellenza - Danny Boodman T.D. Lemon Novecento, protagonista dell'omonimo romanzo di Alessandro Baricco. Le lascio la parola:

"La ragione principale della scelta è l'importanza che hanno per me coraggio, apertura mentale e curiosità. 

Lemon è nato su una nave, su di essa ha conosciuto il suo talento ed è diventato un incredibile musicista, su di essa deciderà di spendere la vita intera. Si troverà davanti a un bivio che implica la possibilità di scendere dalla nave e conoscere il mondo, ma rifiuterà il rischio. Spaventato dall'ignoto, opterà per ciò che già conosce, seppur limitato e ristretto; farà dietro front sulla rampa di discesa della nave e non la percorrerà mai più.

Lo porterei a Parigi. Vorrei che potesse vedere la magia, la poetica, il romanticismo e la sensualità di una città che adoro. Vorrei accompagnarlo per le viuzze del quartiere Le Marais, fargli vedere l'imponenza di Notre-Dame con le sue vetrate colorate e i rosoni gotici che si specchiano nella Senna; mi piacerebbe che sentisse il profumo delle baguette appena sfornate, il sapore sublime che hanno se accompagnate da vino e formaggio.

Vorrei che Lemon scegliesse di stupirsi, di conoscere, di perdersi per poi ritrovarsi più forte, completo e ricco di prima. Mi piacerebbe, insomma, che scegliesse il coraggio, perché è l'unica strada, a mio parere, che porta alla meraviglia...e alla città dell'amore."

Ti ringrazio Petra, per avermi catapultato in una missione in Etiopia nel 2006 dove portai quel libro; ci andai con mio cugino e lui che odiava leggere, se ne innamorò e lo lesse tre volte. Adesso sarei curiosa di sentirne la versione audio di Stefano Benni. Ti ringrazio soprattutto per le sinestesie che hai creato e per il modo inebriante con cui avresti scelto di "salvare" Lemon, se su quella nave avesse incontrato te. Se posso permettermi, gli avrei anche fatto assaggiare uno dei tuoi manicaretti, che forse forse...
    
"The character I would like to take on a trip with me is Danny Boodman T.D. Lemon 1900, the protagonist of "Novecento" by the Italian writer Alessandro Baricco. I choose it for I find essential in life to be brave, open minded and 'snoopy'. 
Lemon was born on a ship where he learns how to become an amazing musician. On that ship he spends his entire life. When faced to the chance of getting off and exploring the world out, he will choose not to. Scared by the unknown, he will step back to his 'comfort zone' instead of walking those steps leading to the land.

I would take Lemon to Paris. I wish he could see the magic, poetry and charme of a city I adore. I would go with him around the narrow streets of Le Marais and show him the lovely Notre-Dame glass windows, reflecting themselves upon the river Seine. He should taste how deliciuos baguettes are with wine and cheese. I would like him to be enchanted, know, get lost and find himself again, stronger than before. I wish he could choose to be brave, which is the only way leading you to enchantment...and to the city of love. 

Nessun commento:

Posta un commento